Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy clicca LEGGI, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.



protciv-poz-m

sportelloAV

operatorieconomici

mobilita m ZTL-ZPRU Mobilità  Rilascio Contrassegni per accesso e/o sosta
P.I.U.     EUROPA  Otto Progetti per cambiare Pozzuoli
Fiscalità Locale e riscossione canoni idrici  

AVVISO - QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE DEL RESPONSABILE TECNICO DI TINTOLAVANDERIA – OBBLIGO DI ADEGUAMENTO ENTRO 9 MESI

Caratteri

stemmafb(Città Metropolitana di Napoli) 
DIREZIONE 7 
Coordinamento Attività e Sviluppo Economico
SUAP – Commercio, artigianato e atre attività produttive. Demanio marittimo.

AVVISO

QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE DEL RESPONSABILE TECNICO DI TINTOLAVANDERIA – OBBLIGO DI ADEGUAMENTO ENTRO 9 MESI

Si rende noto che la deliberazione di Giunta Regionale della Campania n. 168 del 28.03.2017 (pubblicata sul BURC n. 27 del 30 marzo 2017) ha recepito gli accordi approvati in Conferenza Regioni e Province autonome del 25 maggio 2011 e del 20 dicembre 2012 in materia di QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE DEL RESPONSABILE TECNICO DI TINTOLAVANDERIA. La citata delibera ha previsto che entro 9 mesi dall’emanazione del provvedimento, le imprese che operano in deroga al possesso dei requisiti professionali per l’accesso all’attività di Tintolavanderia devono comunicare al SUAP competente per territorio tramite apposita SCIA ex art. 19 L 241/90 il nominativo del RESPONSABILE TECNICO DI TINTOLAVANDERIA in forza presso l’impresa e in possesso dei requisiti di cui all'art. 2 comma 2 della L. 84/2006. Decorso inutilmente il termine suddetto, il Comune, previa diffida, sospende l’attività dando un ulteriore termine di 9 mesi per la regolarizzazione, in mancanza della quale il Comune dispone la cessazione dell’attività. Tale disciplina si estende anche alle lavanderie automatiche "self service" di cui al D.Lgs. 147/2012, qualora siano presenti apparecchiature da lavaggio e/o stiro non a gettone e/o personale addetto alla raccolta di prodotti tessili e/o all'effettuazione di prestazioni di servizio che non siano quelle inerenti alla vendita dei gettoni e alla spiegazione delle modalità di utilizzo dell’attrezzatura. Sono esonerate le imprese iscritte alla CCIAA che hanno ad oggetto l’attività di stireria. Pertanto, tutte le suddette imprese sono tenute a trasmettere la richiesta comunicazione entro il 28 dicembre 2017. Si allega, per una migliore comprensione, la deliberazione di Giunta Regionale n. 168 del 28.03.2017.

Pozzuoli, 07/04/2017                                                                              Il dirigente
                                                                                                     Dott.ssa Monica Tommaselli

Delibera di Giunta Regionale n. 168 del 28/03/2017

Allegato n. 1 

Allegato n. 2

 

Ultimi Comunicati Stampa




 

Residenza in tempo reale  Le procedure e la normativa
Fai la differenza   Informazioni sulla raccolta dei rifiuti
devizia-1-1
logotype sir

 

facebook-link

googleplus-link

youtube-link

rss-link

altare

Cattedrale di san Procolo

Rione Terra: orari di apertura e celebrazioni

   
Palazzo Toledo

Polo culturale Palazzo Toledo 

Via Pietro Ragnisco, 29 80078 POZZUOLI (NA) 

polofbPolo Culturale Palazzo Toledo

Pagina fb

logo-cs-m


 

racket