Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy clicca LEGGI, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.


Pulizia e manutenzione di terreni privati, aree libere, lotti non ancora edificati… Ordinanza sindacale

Caratteri

Città Metropolitana di Napoli

 

ESTRATTO DELL’ ORDINANZA  SINDACALE  N. 90 del 30 novembre 2017 Prot. n. 96547 del 30/11/2017

OGGETTO: PULIZIA E MANUTENZIONE DI TERRENI PRIVATI, AREE LIBERE, LOTTI NON ANCORA EDIFICATI E/O CORTI DI FABBRIFICATI.

IL SINDACO

 

PREMESSO che all'interno del territorio comunale esistono numerose aree e spazi di proprietà privata abbandonati o per i quali i proprietari tralasciano i necessari interventi di manutenzione e pulizia con la conseguente crescita incontrollata di erba incolta, siepi e rami che si protendono anche oltre il ciglio stradale;

RITENUTO indispensabile adottare gli opportuni provvedimenti finalizzati a prevenire potenziali situazioni di pericolo o di danno alla salute pubblica, oltre che di pregiudizio all'immagine e al decoro cittadino;

ORDINA

Con effetto immediato, e comunque entro e non oltre 15 giorni dalla data di pubblicazione della presente ordinanza

a tutti i proprietari frontisti dei fondi laterali alle strade comunali e vicinali e a tutti i proprietari frontisti di aree o spazi pubblici e comunque ai proprietari di aree incolte, abbandonate o aree artigianali  industriali dismesse, ai responsabili dei cantieri edili aperti dalla data di entrata in vigore della presente Ordinanza, ai proprietari di aree in genere inedificate recanti depositi temporanei/ permanenti all'aperto, ai proprietari di aree verdi in genere di ottemperare alle seguenti disposizioni a tutela del territorio:

  • taglio della vegetazione incolta, e in particolare di provvedere allo sfalcio delle erbe infestanti, loro rimozione, e diserbo mantenendo un'altezza del manto erboso per non più di 20 cm.;
  • taglio degli arbusti e delle sterpaglie cresciute anche impropriamente nei terreni incolti in prossimità di strade comunali e vicinali o prospicienti spazi e aree pubbliche;
  • taglio delle siepi e dei rami che si protendono sul suolo pubblico;

     i proprietari dei fondi o chi per essi sono obbligati:

  • a tenere regolate le siepi vive in modo da non restringere o danneggiare le strade;
  • a tagliare i rami delle piante che si protendono in modo da costituire pericolo, oltre il ciglio stradale;
  • a pulire sistematicamente il tratto di strada occupato da rami-foglie-frutti caduti dagli alberi dei fondi privati;
  • le operazioni di potatura e pulizia devono in ogni caso essere eseguite in ogni epoca in cui esse siano necessarie;
  • a conservare in buono stato gli sbocchi che affluiscono nei fossi o nelle cunette antistanti alle strade stesse;

i proprietari e/o conduttori di aree agricole non coltivate, di aree verdi urbane incolte, i proprietari di villette e gli amministratori di stabili con annesse aree a verde, i responsabili di cantieri edili e stradali, i responsabili di strutture artigianali e commerciali con annesse aree pertinenziali, a propria cura e spese, devono effettuare i relativi interventi di pulizia dei terreni invasi da vegetazione, mediante rimozione di ogni elemento o condizione che può rappresentare pericolo per l'incolumità  e l'igiene pubblica.

Tali interventi dovranno essere effettuati in modo ciclico e/o ogni qualvolta se ne ravvisi Ia necessità in modo da garantire  Ia perfetta pulizia e manutenzione dei luoghi al fine di preservare Ia salute ed il benessere pubblico oltre che I' ordine e il decoro.

INFORMA ED AVVERTE

Le violazioni alla presente ordinanza, ai sensi dell'art. 7 bis del D.gs n. 267/2000, sono punite con Ia sanzione amministrativa pecuniaria da € 75,00 ad € 450,00 secondo le modalità  previste dalla Legge n. 689/1981 e s. m .i..

Gli interventi di pulizia a carico degli eventuali inadempienti dovranno comunque essere effettuati entro e non oltre il 10° giorno dalla notifica del verbale di contestazione, con avvertenza che in caso di inosservanza delle prescrizioni contenute nel verbale, sarà facoltà di questo Comune, trascorso inutilmente il termine suindicato, senza indugio ed ulteriori analoghi provvedimenti, provvedere d' Ufficio ed addebitando agli inadempienti tutte le spese sostenute.

La Polizia Locale, in particolare, e tutti gli agenti della Forza Pubblica sono incaricati dell'osservanza e dell'esecuzione della presente Ordinanza, adottando eventuali provvedimenti sanzionatori.

La presente ordinanza è pubblicata all'Albo Pretorio del Comune e sul sito Internet del Comune di Pozzuoli.

Contro Ia presente ordinanza è ammesso ricorso al TAR entro 60 gg. dalla sua pubblicazione, o ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 gg. dalla sua pubblicazione.

 

IL SINDACO
Vincenzo Figliolia

 

 

facebook-link

googleplus-link

youtube-link

rss-link

altare

Cattedrale di san Procolo

Rione Terra: orari di apertura e celebrazioni

   
Palazzo Toledo

Polo culturale Palazzo Toledo 

Via Pietro Ragnisco, 29 80078 POZZUOLI (NA) 

polofbPolo Culturale Palazzo Toledo

Pagina fb

 


 

racket